Consigli prevenzione ictus del centro Fisioterapia GM

La prevenzione ictus è fondamentale ma lo è ancora di più conoscere che cos’è. Per sconfiggere un problema la cosa fondamentale è conoscere contro chi e che cosa dobbiamo combattere.

L’ictus si verifica quando una scarsa perfusione sanguigna al cervello provoca la morte delle cellule.

sintomi dell'ictusSi conoscono principalmente due tipologie di ictus, quello ischemico (ischemia cerebrale) e quello emorragico. Il primo è dovuto alla mancanza del flusso di sangue, mentre il secondo è causato da un’emorragia cerebrale. Può anche essere che il primo segue il secondo; entrambi purtroppo portano come risultato una porzione del cervello incapace di funzionare correttamente.

Ma quali sono i sintomi dell’ictus?

  • Incapacità di muoversi o di percepire un lato del corpo;
  • problemi alla comprensione o all’esprimere parole;
  • la perdita di vione di una parte del campo visivo.

Se i sintomi durano meno di una o due ore, l’episodio viene chiamato attacco ischemico transitorio (TIA).

Gli ictus emorragici possono essere associati a un forte mal di testa, i sintomi possono essere permanenti e nel lungo termine si possono verificare una serie di complicanze più o meno gravi ma che possono condizionare la vita di ognuno di noi. Alcuni esempi sono:

Prevenzione ictus: consigli che ti possono salvare la vita

La Prevenzione Ictus  è possibile ma l’importante è seguire determinate regole o consigli.

Il primo consiglio riguarda l’adozione di un corretto stile di vita che preveda:

  • Stop al fumo (Il rischio di ictus cresce con il crescere del numero di sigarette fumate. Il rischio declina dopo la sospensione del fumo nell’arco di due-quattro anni. Il fumo passivo pare aumenti il rischio di eventi cardiovascolari (ad esempio infarto cardiaco), ma non il rischio di ictus.);
  • Dieta equilibrata (seguire una dieta che contenga un elevato consumo di pane, frutta, verdura, legumi, cereali, olio di oliva; uno scarso utilizzo di grassi animali; un consumo di pesce più largo rispetto a quello della carne, e, tra la carne, quella bianca -pollo, tacchino, coniglio- piuttosto che quella rossa);
  • Passeggiata quotidiana;
  • Regolari controlli medici;
  • fare attività fisica (si consiglia al riguardo di fare attività fisica in modo costante senza esagerare. Un esempio potrebbe essere quello di una camminata di 30 minuti a passo spedito, circa 10 km, preferibilmente tutti i giorni).

Un corretto stile di vita ed una giusta alimentazione riducono il rischio di ictus ed aiutano i farmaci a tenere sotto controllo la pressione, il colesterolo e la glicemia cosi’ come smettere di fumare.

Nella prevenzione ictus uno dei fattori di rischio fondamentali e da sconfiggere assolutamente è il fumo:

Al riguardo possiamo rifarci alle dichiarazioni della Dottoressa Nicoletta Reale, presidente A.L.I.Ce. Italia Onlus ( Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale) afferma che “Fumare comporta un rischio due volte maggiori di essere colpiti da ictus. I fumatori hanno una probabilità doppia che si verifichi un ictus ischemico e ben quattro volte superiore che si verifiche un ictus emorragico. Più della metà dei fumatori reduci da un ictus riprende a fumare una volta lasciato l’ospedale, ma in questo caso il rischio di morire triplica, arrivando addirittura a quintuplicare se il paziente riprende a fumare una settimana dopo la dimissione”.

 

Studio Fisioterapia GM

Vienici a trovare

Ci troviamo in pieno centro, a pochi passi dalla metro Cipro. L'indirizzo del nostro Studio è Via Giulio Venticinque n.ro 23

massage therapy icon 012

Contattaci

Vuoi maggiori informazioni o vuoi prenotare la tua visita gratuita? Contattaci !!!

massage 09 1
Iscriviti allaNewsletter

Iscriviti allaNewsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sui prossimi articoli, sui seminari e sulle promozioni.

Grazie per esserti iscritto alla Newsletter di Fisioterapia GM!

Pin It on Pinterest

Share This