Cosa è la terapia TENS, come funziona, i risultati e come applicarla

Tens, stimolazione elettrica nervosa

Il termine TENS sta per “stimolazione elettrica nervosa transcutanea“, si tratta in pratica di una tecnica utilizzata per contrastare
particolari situazioni acute e dolorose.

IN COSA CONSISTE LA TENS?

La TENS si base sull’applicazione di impulsi elettrici sulla pelle del paziente che stimolano  le fibre nervose riducendo la percezione del dolore.

Cosa accade e cosa determina la funzione antalgica della TENS?

Tramite la TENS vengono attivati gli interneuroni spinali (non dolorifici) che a loro volta agiscono sui neroni trasmettitori della sensazione del dolore. Tra i fattori che determinano l’abbassamento della soglia del dolore, vi è anche la liberazione delle endorfine sempre per mezzo della TENS. Si tratta quindi di una tecnica particolarmente utile nelle sintomatologie dolorose quali artrite, lesioni sportive o dolori mestruali solo per citarne alcune.

La TENS consiste quindi nella liberazione di impulsi di tipo elettrico che vanno a colpire le fibre nervose. Tali impulsi possono essere posizionati in diverse zone del corpo a seconda del dolore e della patologia da trattare.

In genere dopo la fine del trattamento, trascorsi 40 minuti il paziente comincerà ad avvertire i primi segnali di giovamento.

QUANDO VIENE UTILIZZATA?

La TENS, viene utilizzata per gestire le seguenti condizioni:

  • Dolore
  • Artriti
  • Disturbi nervosi
  • Dolori mestruali
  • Recupero post operatorio
  • Difficoltà respiratorie
  • Recupero post ictus
  • Fratture e traumi.

Altre condizioni dolorose in cui può essere utile la TENS:

  • Dolore da fratture/traumi fisici acuti;
  • Fibromialgia;
  • Mal di testa (emicrania, cefalea a grappolo ed alcune forme croniche);
  • Mal di schiena;
  • Nausea;
  • Neuropatia diabetica periferica (dolore neuropatico);
  • Sintomi della menopausa;
  • Herpes zoster (nevralgia post-erpetica);
  • Incontinenza urinaria, vescica iperattiva ed instabilità del detrusore;
  • Disturbi circolatori e bassa pressione sanguigna;
  • Atrofia muscolare spinale;
  •  Claudicatio.

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE? 

Sono necessari, mediamente, 10/12 trattamenti con frequenza giornaliera per cominciare a percepire i benefici.

Non c’è comunque nessuna controindicazione se viene utilizzato più volte al giorno. Il programma ha una durata di 30 minuti in una sola fase.

ARTICOLI RECENTI

Tendine d’Achille: anatomia e funzioni

Tendine d’Achille: anatomia e funzioni

Il tendine d’Achille è una sorta di grossa fascia di tessuto connettivo e fibroso della gamba, che va a unire i muscoli del polpaccio al calcagno, l’osso posteriore del piede. Si tratta quindi di...

Dieta colesterolo alto: consigli pratici

Dieta colesterolo alto: consigli pratici

Una dieta per abbassare il colesterolo alto è utile per la terapia di coloro che presentano un’eccedenza di lipidi nel sangue. Le cause del colesterolo alto sono svariate e, tra quelle principali,...

Dolore alla spalla: cause, sintomi e terapia

Dolore alla spalla: cause, sintomi e terapia

Il dolore alla spalla è uno dei dolori più fastidiosi che possano capitare: rallenta i movimenti, ci impedisce determinate attività e nei casi più gravi ci immobilizza. Ma quali sono i sintomi e le...

Lipedema e trattamento fisioterapico

Lipedema e trattamento fisioterapico

Interessa circa l'11% della popolazione femminile mondiale ed è una delle patologie più subdole ed ancora, purtroppo, sottovalutata o confusa con altre condizioni come l'obesità. Si tratta del...

Studio Fisioterapia GM

Vienici a trovare

Ci troviamo in pieno centro, a pochi passi dalla metro Cipro. L’indirizzo del nostro Studio è Via Giulio Venticinque n.ro 23

massage therapy icon 012

Contattaci

Vuoi maggiori informazioni o vuoi prenotare la tua visita gratuita? Contattaci !!!

massage 09 1